Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

2012 Trailer ufficiale del Film in Italiano

mercoledì 29 luglio 2009 scritto da Luigi Vinci Letto 4.406 volte lascia un commento »

21-12-2012Secondo un’antica Leggenda Maya, il 21 Dicembre dell’anno 2012 ci saranno una serie di cataclismi che determineranno l’inesorabile fine del pianeta Terra.

Non c’è certezza sulle cause che porterebbero la vita, così come la conosciamo, al suo epilogo finale, una cosa è certa, tutti ne parlano e alcuni hanno pensato bene di sfruttare l’occasione per far soldi :)

[...]

Sulla profezia Maya si ispira il film 2012, attualmente in proiezione nei cinema americani e previsto sul grande schermo italiano per novembre.

Ecco il trailer Italiano del film 2012

Ma cos’è che dovrebbe succedere il 21 dicembre del 2012?
I due fenomeni più “attesi” sono l’inversione dei poli magnetici terrestri ed una tempesta solare di proporzioni immense.

La variazione del campo magnetico terrestre e l”inversione dei poli magnetici è un fenomeno reale e ben noto ai paleo geologi. Oggi si sa che il campo magnetico terrestre ha già subito delle inversioni, tuttavia le cause e gli effetti che queste inversioni possono generare non sono state individuate con certezza.

Tratto da un articolo di Paolo Attivissimo
[...] La NASA segnala che le tempeste geomagnetiche, prodotte dai sussulti periodici del Sole, possono causare danni enormi sulla Terra.

[...] Eventi di questo genere sono già avvenuti in passato. Nel marzo del 1989, una tempesta geomagnetica causò un blackout che lasciò sei milioni di persone senza corrente elettrica nel Quebec per nove ore. Tempeste di questo genere possono arrivare a fondere gli avvolgimenti di rame dei grandi trasformatori della rete di distribuzione elettrica.

La tempesta del 1989 era un banale ruttino rispetto a quella avvenuta a maggio del 1921, che produsse correnti al suolo dieci volte più potenti. Secondo il rapporto dell’Accademia Nazionale delle Scienze statunitense, il problema è che le reti elettriche odierne sono estremamente interconnesse e interdipendenti, molto più che in passato, per cui una tempesta come quella del 1921 avrebbe un effetto a cascata: solo negli Stati Uniti, verrebbero danneggiati permanentemente circa 350 trasformatori, lasciando senza energia, e con poche possibilità di riattivarla a breve, circa 130 milioni di persone.

Questo innescherebbe una serie a catena di danni: niente corrente significa deperimento degli alimenti e dei medicinali, niente aria condizionata anche per gli impianti, niente servizio telefonico, niente GPS e quindi niente navigatori. Niente corrente significa anche niente energia per le pompe idrauliche, per cui niente sciacquone.

Ma Madre Natura sa fare anche di meglio e ne ha già dato prova. La tempesta geomagnetica più intensa mai registrata è l’Evento di Carrington di agosto-settembre del 1859. Prese il nome dall’astronomo britannico Richard Carrington, che vide a occhio nudo (con opportune protezioni) l’eruzione solare che la scatenò. La tempesta innescò correnti nelle linee dei telegrafi, dando la scossa ai telegrafisti e dando fuoco alla carta dei loro telegrafi; l’aurora boreale fu visibile fino a Cuba. Si stima che l’Evento di Carrington sia stato almeno il 50% più intenso della grande tempesta del 1921.

Un evento del genere, oggi, causerebbe danni stimabili in 2 trilioni di dollari, ossia 20 volte quelli dell’uragano Katrina, e avrebbe ripercussioni a lungo termine, perché un trasformatore da qualche tonnellata fuso dalla tempesta non si cambia in quattro e quattr’otto.

In ogni caso io andrò a vedere il film, se non altro per gli effetti speciali mozzafiato :)

Fonti: | bloginfo360.net | disinformatico |
Foto: tuttidentro.wordpress.com

Spazio vuoto, lo vuoi tu? Contattami ;)
  • http://www.smilemag.wordpress.com Michael Stern

    È il giorno del mio compleanno! Saranno due faccende correlate?:D

  • http://www.luviweb.it admin

    Non saprei, ma fossi in te mi sbrigherei a soffiare sulle candeline prima che ti voli via anche la torta :)

    • http://www.smilemag.wordpress.com Michael Stern

      Non c’è problema, dicono che avverrà in serata, e io festeggio il pomeriggio. :)