Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Il centralino del Consolato Haitiano a New York paralizzato da una bufala

lunedì 18 gennaio 2010 scritto da Luigi Vinci Letto 7.792 volte lascia un commento »

Foto: www.italia-news.it

Il centralino del Consolato Haitiano a New York è stato paralizzato da una bufala; e questa non è una bufala :-|

Basterebbe googolare un pò per rendersi conto della bufala ma in pochi lo fanno, la maggior parte pensa di rendersi utile è condivide sul proprio profilo facebook.

Ecco l’appello che da qualche giorno gira sui principali social network:

American Airlines trasporta gratis ad Haiti tutti i medici e infermieri che vogliono recarvisi per prestare soccorso, chiamando al numero + 1 212 – 697 – . 9767. Copiatelo nella vs bacheca affinché lo veda il maggior numero di persone. Grazie.

La CNN ha contattato Tim Smith, portavoce di Airlines, che ha smentito la notizia.

Falsa anche la notizia, cinguettata su twitter, secondo cui il corriere UPS avrebbe consegnato qualsiasi pacco al di sotto della 50 libbre (circa 25 Kg) destinato a Haiti. Ups ha smentito la notizia sul suo sito precisando che l’azienda ha versato un milione di dollari per aiutare le vittime del terremoto.
Non riesco a capire il vantaggio o il divertimento di uno scherzo di questo tipo, sicuramente Airline e Ups hanno ricevuto una grandissima pubblicità e non potranno che essere grati al passaparola selvaggio

Fonte: giornalettismo.com | alessandrocuttin | peacereporter.net |

Spazio vuoto, lo vuoi tu? Contattami ;)
  • Pingback: www.luviweb.it >> SMS pro Haiti | Luigi Vinci Weblog

  • Antonio

    :wink:

  • aldo

    Le persone che odio sono proprio queste… non so che gusto si trovino nel fare una cosa del genere!!! Facebook è pieno di bufale… esempio??? http://www.facebook.com/group.php?v=wall&gid=115888737814
    fino a qualche giorno fa il titolo era… “No a facebook a pagamento, servono un milione di iscritt” appena i responsabili del gruppo hanno visto che avevano superato il milione… il titolo è cambiato ed è diventato “No a facebook a pagamento nel 2010, servono dieci milioni di iscritti” … appena passato il 2009 torno nello stesso gruppo e leggo “No a facebook a pagamento nel 2011, servono dieci milioni di iscritti” una bufala bella e buona… vado… a me adesso la bufala mi sta aspettando a tavola :D XD

    • http://www.luviweb.it admin

      Ahahah
      com’era la tua bufala?
      Non amo molto i gruppi di facebook, sono poco interattivi, come hai fatto notare molti servono solo per raccogliere contatti.
      Ho provato anche io ad aprire qual che gruppo su facebook (I’m a Vinci e Canon eos 450D ITALIA) ma non mi sono mai piaciuti tanto, sono schiavo dei feed rss e delle notifiche via mail :) tutte cose che mancano nei gruppi di facebook.

      • aldo

        :lol: era buona… un consiglio… prima di mangiarla mettila a bagno in acqua calda per qualche minuto… poi… =Q___