Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Una professione per chi punta in alto

mercoledì 15 settembre 2010 scritto da Luigi Vinci Letto 2.435 volte lascia un commento »

Per fare questo lavoro devi avere una laurea in ingegneria, non soffrire di vertigine e possedere nervi saldi e spiccate doti da arrampicatore pazzo.

Lavorare a 539 metri di altezza

Durante la salita e la discesa devi trasportarti gli attrezzi di lavoro, il che significa che dovrai trasportarti una borsa che pesa non meno di 15 Kg (vedi filmato a 1m e 21 s).

La voce fuori campo paragona la scalata ad una passeggiata nello spazio “devi sempre stare attento e aggrapparti a qualsiasi cosa ti capita a portata di mano, se cadi è la fine

Mano a mano che sali in cima alla torre l’arrampicata diventa sempre più estrema.

Nel video si vede il tecnico che si arrampica con disinvoltura. Ogni tanto si ferma, si assicura alla struttura e si riposa godendosi il panorama. Ad eccezione di queste brevi pause, il resto della salita è una vera e propria arrampicata libera.

La voce fuori campo spiega che effettivamente non è il massimo della sicurezza, ma se vuoi arrivare velocemente in cima non ci sono altre soluzioni. Tutta la scalata avviene praticamente senza sicura -_-

Per arrivare in cima alla torre ci vuole un bel pò di tempo, in caso di temporale non hai la possibilità di metterti al riparo, sopratutto quando sei in cima alla torre.

Una volta in cima la vista mozza il fiato e lo sguardo si perde in oltre 130 Km di panorama.

Il video è incredibilmente emozionante, immagina essere veramente li!!

Guarda il video >

Spazio vuoto, lo vuoi tu? Contattami ;)